Zanzara Tigre

E' ricominciata la lotta integrata alla Zanzara

COSA FA IL COMUNE:

• ordinanza comunale sui comportamenti che tutti i cittadini devono adottare per evitare il diffondersi del fastidioso insetto (trattare l'acqua presente nei tombini, evitare di lasciare all'aperto materiale accatastato, vuotare i sottovasi, ecc.)

• trattamento larvicidi 5/6 cicli di intervento nelle caditoie stradali, nei tombini degli immobili comunali (scuole, biblioteche, centri, uffici ecc.), nei cimiteri, a partire della primavera e sino al mese di ottobre;

• trattamenti adulticidi da effettuare solo in via straordinaria in caso di emergenza sanitaria o comunque come previsto dal protocollo regionale, sulla base di indicazioni ausl, viste le problematiche di un utilizzo diffuso:

  •  breve periodo di efficacia (5-7 giorni)  
  •  tossicità dei prodotti  
  •  insorgenza di resistenza nelle popolazioni di zanzara (quindi più trattamenti si fanno e meno sono efficaci) 
  •  tossicità per le api e per altri insetti utili 
  •  fitotossicità

• Promozione di iniziative e distribuzione di materiale di sensibilizzazione rivolto alla popolazione: l'azione di lotta sarà efficace solo se accompagnata contemporaneamente da azioni e comportamenti corretti e adeguati da parte dei singoli cittadini nelle aree private.

• distribuzione gratuita di prodotto antilarvale ecologico per i cittadini (fino ad esaurimento della scorta).

pdfOrdinanza nr 23 del 18/04/2020

 

COSA DEVE FARE IL CITTADINO:

Dal 20° aprile al 31 ottobre di ogni anno, al fine di contrastare il proliferare dell’infestazione della zanzara tigre e della zanzara comune si fa obbligo a tutti i cittadini:

• Negli spazi destinati a giardino, orto, balcone, terrazzo eliminare tutti i luoghi dove la zanzara possa deporre le uova: 

  • non abbandonare contenitori che possano raccogliere acqua piovana o tenerli con l'apertura rivolta verso il basso  
  • svuotare sempre gli annaffiatoi e i sottovasi (oppure riempire di sabbia quest’ultimi)  
  • mantenere le grondaie libere da ogni ostruzione 
  • tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi che sono predatori delle larve di zanzara tigre  
  • non svuotare nei tombini i sottovasi o altri contenitori

• Osservare le disposizioni previste in tutti i cimiteri del Comune di Guiglia

• Utilizzare coperchi o zanzariere ben tese per coprire le cisterne o altri contenitori di acqua necessari per l'irrigazione

• Usare con regolarità i prodotti larvicidi (pastiglie, gocce) nei tombini, nelle griglie di scarico, nei pozzetti di raccolta delle acque piovane ed in tutti i luoghi dove non sia possibile eliminare le raccolte d'acqua.

Ogni volta che piove occorre ripetere i trattamenti e svuotare qualsiasi recipiente perché può diventare incubatore per le uova e quindi favorire lo sviluppo delle larve.

pdfScarica il Volantino Informativo

 Link Utili

Pagina dedicata della Regione Emilia Romagna - http://salute.regione.emilia-romagna.it/campagne/zanzara-tigre-e-altri-insetti-pericoli-pubblici

Sito Web del Servizio Sanitario Regionale -http://www.zanzaratigreonline.it/

Video di consigli utili dal sito di Ausl Modena - https://www.youtube.com/watch?v=2lHHGKa32HM&feature=youtu.be